Sul sito della fiab (federazione italiana amici bicicletta), si riflette sul possibile aumento dei ciclisti per la crisi che ha “affondato l’automobile” e finalmente sempre più persone scelgono la mobilità sostenibile, bicicletta in testa. O no?