Sosta

Multare la sosta a pagamento: la nostra opinione

Dopo 4 anni dal parere del ministero delle infrastrutture e trasporti nelle scorse settimane tutti i mass media hanno riferito la notizia che non è multabile secondo il codice della strada il veicolo a cui scade il tiket in un parcheggio a tariffa, proprio per quanto indicato nel parere del ministero il 22 marzo 2012.  

Sosta a pagamento senza “posti bianchi” gratuiti

E’ possibile regolamentare intere aree urbane con posti auto esclusivamente a pagamento? O è obbligatorio riservate una quota di “posti auto bianchi” gratuiti? Ad entrambe le domande è possibile rispondere SI’: la validità dei provvedimenti dipende da come e soprattutto dal perchè sono approvati ed istituiti, come previsto dall’art. 7, commi 8 e 9 del Codice della Strada.

Divieto di sosta fuori dagli stalli segnalati

Questa norma è chiaramente indicata all’art. 157 comma 5 del Codice della Strada: “Nelle zone di sosta all’uopo predisposte i veicoli devono essere collocati nel modo prescritto dalla segnaletica”. Qualche utente non conosce questa prescrizione, e, ahinoi, neppure qualche agente addetto al controllo che, su strade e aree con singoli posti auto segnalati a terra, chiede segnali verticali di divieto di sosta per multare i veicoli fuori posto.

Divieto di sosta 0-24 con riga contnua a margine della carreggiata

Questa norma è chiaramente indicata all’art. 40, comma 10 del Codice della Strada:“È vietata: a) la sosta sulle carreggiate i cui margini sono evidenziati da una striscia continua”. Sono molti gli utenti che non conoscono questa disposizione, ma più grave che non sia conosciuta e applicata dagli agenti addetti al controllo.

Competenze degli ausiliari del traffico

In merito alle competenze degli ausiliari del traffico sul controllo della sosta, è certo che la normativa e la circolare n. 300 del 23/09/1997 del Ministero dell’Interno indicato che gli ausiliari che controllano una strada o un’area a pagamento possono contravvenzionare tutti i veicoli che sostano fuori dai singoli posti segnalati, ovvero i veicoli che non rispettano la funzione indicata dalla segnaletica verticale.

Corso formazione sul piano generale della sosta nel territorio comunale

Il corso del “Piano generale della sosta nel territorio comunale” mira a formare i tecnici, in particolare quelli comunali, per conoscere i riferimenti ed obblighi normativi e PROGETTARE il “SISTEMA della SOSTA” all’interno dell’intero territorio comunale. Il corso illustra, con un MANUALE TECNICO di “BUONE PRATICHE”, il metodo, il progetto e le funzioni della sosta e di come regolarle nelle diverse aree urbane: dal centro storico, al centro urbano, alle

I parcheggi di scambio che mancano

L’autore prendendo spunto dalla mobilità di accesso ai centri cittadini che da decenni – negli USA e in altre nazioni occidentali – è organizzata con l’interscambio auto-treno-metrò-bus nelle “aree di scambio” delle periferie residenziali, analizza come in Italia questo semplice ma efficace sistema sia ancora scarsamente attuato, con rare eccezioni di iniziativa locale, senza strategie e investimenti nazionali.