Nello studio dell’Istituto Superiore di Formazione e Ricerca per i Trasporti, sugli spostamenti legati alle attività familiari (circa 1/3 del totale degli spostamenti) risulta
ancora un prevalente utilizzo dell’auto.