A breve si potrà ricaricare il veicolo elettrico in una delle cinquemila stazioni di ricarica europee, dalla Sicilia alla Lapponia, e pagare a casa con l’addebito automatico in bolletta grazie a una piattaforma di “eRoaming”.