La Corte di Cassazione riconosce il “peso” del superamento del limite di velocità, rivelatosi di modesta entità, e quindi irrilevante nella dinamica del sinistro, consentendo di escludere il concorso di colpa.

Si prega di fare il login o la registrazione per visualizzare il contenuto cliccando qui